Ecosistema

Quartiere Aperto


Quartiere Aperto significa lavorare nel quartiere e per il quartiere: un insieme di realtà del no profit di zona8 che da due anni lavorano per proporre azioni di partecipazione, coesione sociale e aggregazione. Il Quartiere Aperto è un’esperienza, un modo di pensare, una riflessione condivisa, rivolta a valorizzare quanto di bello si trova sul territorio, le sue risorse umane e le sue risorse naturali, prima di tutto, ma anche artistiche, culturali e dell’infanzia. Quartiere Aperto significa riaprire il quartiere, mettersi in ascolto e proporre idee progettuali che possano rispondere alle esigenze dei cittadini, rendendoli non solo fruitori ma partecipi e attivi nel cambiamento del loro stesso territorio.

Valorizzare gli Spazi Sociali è la finalità con cui il coordinamento Quartiere Aperto è nato e, in questo senso la progettualità proposta riguarda l’uso e la valorizzazione degli spazi proposti attraverso attività di promozione sociale territoriale.

Quartiere Aperto è creato da realtà che collaborano da tempo ma che hanno ognuna la sua attività e il target a cui si riferiscono (bambini e mamme, adolescenti e pre-adolescenti, giovani): associazioni e cooperative che, seppur con ragione sociale differente, condividono obiettivi e mettono in circolo energie e attività, riuscendo ad essere – grazie alla collaborazione ad oggi attivata – complementari tra loro.

Crediamo che lavorare in rete serva alla condivisione di informazioni, risorse, idee, impegno e capacità per poter realizzare eventi, vivere gli spazi pubblici che possano essere fertile campo dove sperimentare e proporre micro-sistemi sostenibili di comunità.


Gli obiettivi e le finalità di Quartiere Aperto


Il Quartiere Aperto nasce per rivalutare la periferia trasformandola in un “centro”, un cuore pulsante dove poter passare trovare risposte ad esigenze del singolo e della collettività, attraverso azioni di empowerment, aggregazione sociale, formazione e proposte per il tempo libero.
Quartiere Aperto è un’insieme di enti del no profit (aps, cooperative altro??) che ha come fine il benessere del singolo e della collettività, con particolare riferimento al quartiere di San Leonardo, in maniera integrata con le realtà dell’intera zona 8.

Obiettivo comune

Aprire il quartiere al fine di
  • Creare aggregazione e coesione sociale
  • Far vivere e rivivere gli spazi pubblici
  • Rendere i cittadini, di qualsiasi età ed estrazione sociale, protagonisti del territorio
  • Sostenere fasce di popolazione più deboli rispetto ad altre: dove per “deboli” intendiamo
    • Oggettiva vulnerabilità sociale ed economica
    • Deboli in quanto non trovano spazi e modalità di espressione e affermazione
  • Fare del quartiere San Leonardo anche un luogo di produzione culturale capace di fare proposte interessanti per l'intera città, portando al centro le competenze, la vivacità e non solo i problemi di un luogo marginale e periferico.

Quartiere Aperto intende per beneficiari

  • I bambini 0-6 anni
I bambini che vivono nell’area, pur essendoci una scuola materna statale, non sono tutti inseriti in percorsi formativi ed educativi perché in alcuni casi si tratta di nuclei di nuova immigrazione.
  • I bambini 6-12 anni
Pur essendoci in zona realtà con cui si collabora che hanno spazi compiti pomeridiani, è importante poter creare un’offerta relativa al tempo libero per questa fascia di età, coinvolgendoli in momenti ludici ed educativi.
  • I pre adolescenti e gli adolescenti
Non esistono molte opporunità per loro sul territorio, a dispetto della sete di esperienze aggregativo-formative che è stata più volte dimostrata da tutti quelli con cui i soggetti della rete sono entrati in contatto.
  • I giovani 18 – 30 anni
Rimangono spesso privi di ambienti aggregativi solidi dove accrescere attitudini culturali e senso civico, rimanendo spesso allo sbaraglio nella giungla delle opportunità lavorative.
  • Le mamme e le donne
Nel quartiere sono presenti mamme straniere (anche di recente immigrazione) che faticano ad integrarsi nel tessuto sociale; inoltre, anche tra le donne italiane, alti appaiono i tassi di inoccupazione e la scarsità di luoghi e spazi di aggregazione e di empowerment.
  • I papà
Abbiamo spesso contatti con padri disoccupati o sottoccupati alla ricerca di opportunità non solo lavorative ma di ricollocazione anche in termini di senso dell'impiego del proprio tempo e delle proprie competenze, al di là della preoccupazione per il mantenimento della famiglia.


Le associazioni

APS Mitades
Mitades è un'associazione di promozione sociale nata dall’idea di un gruppo di professionisti che desiderano convogliare la loro esperienza, professionalità e motivazione in attività e progetti volti a promuovere il benessere e l’armonia della persona. Mitades basa il suo lavoro sulla relazione, intesa sia come valore sia come metodologia e strumento da sviluppare in ogni momento della vita, e si propone come stimolo e mediatore nella co-costruzione di contesti di crescita e di partecipazione sempre più soddisfacenti. Queste le aree di lavoro principali: sostegno della genitorialità: dalla gestazione, al post-partum, all’attivazione di incontri per i genitori; area psicomotoria: terapeutica o educativa da 1 ai 6 anni del bambino; intercultura: formazione operatori e insegnanti.
Per contatti e info: www.mitades.it, email: mitades@mitades.it – Mitades APS, via Ferdinando Giorgi 15, Trenno

Coop Alekoslab

Alekoslab Cooperativa Sociale nasce nel 2007 e si occupa di gioco, coesione sociale, partecipazione, sviluppo di comunità ed educazione ambientale. Dalla fine del 2010 ha la sua sede di Milano in Via Appennini 94 C, in uno spazio assegnato attraverso l'aggiudicazione di un bando del Comune di Milano.
Per contatti e approfondimenti: info@alekoslab.org – 02.36532781 –www.alekoslab.org Via Appennini 94 C

CAP 20151

Il CAP20151 nasce per cambiare in meglio la nostra città, con particolare attenzione alle periferie, in particolare al Gallaratese. La sua missione è creare aggregazione e coesione sociale, rendere il quartiere un luogo più bello dove vivere, creare luoghi di incontro e condivisione, mettere insieme forze, energie, conoscenze e competenze per realizzare insieme un sogno: vedere aumentare nel nostro territorio la coesione e l'aggregazione sociale, vedere moltiplicarsi i luoghi di incontro e condivisione.
Vivere a Milano a volte risulta difficile, è una città molto caotica, dove le persone rischiano di trasformarsi da soggetti in individui consumatori, senza legami con la comunità, soli. Vivere nella periferia milanese a volte salva dal traffico, a volte no, e può essere ancora più difficile. La mancanza di servizi, di eventi culturali, di semplici luoghi di aggregazione, dove condividere storie ed esperienze, a volte si fa molto pesante. Per questo abbiamo creato il CAP20151, per combattere l'emarginazione e dare più colore al nostro quartiere!
Per info: cap20151@hotmail.it

CNGEI

Il Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani (CNGEI), è un movimento educativo scout laico che ha come finalità quella di contribuire alla costruzione di un mondo migliore attraverso l'educazione dei giovani. In Zona siamo presenti con un gruppo in via Alex Visconti. Le nostre attività sono rivolte ai bambini e ragazzi dagli 8 ai 18/19 anni. Gli educatori sono volontari dai 19 anni in su, che sono formati per il loro ruolo.
Il nostro nome è Milano 9 (Gruppo Milano 9)

APS Unisono/Spazio Baluardo

E’ un’Associazione di Promozione Sociale, che cerca di essere un Alternativa alla vita periferica, proponendo ai cittadini iniziative aperte che coinvolgano gli abitanti del quartiere nella ricerca del riscatto sociale, nella costruzione di una nuova immagine del Quartiere fatta di iniziative, solidarietà e Cultura.
Ogni giorno scaviamo nel vuoto della periferia alla ricerca di stimoli per gli abitanti del quartiere, sentiamo la voglia di fare e proporre e soprattutto di dare la possibilità a chi prima non poteva di non restare indietro, di non precipitare nell’apatia e nella disgregazione. Proponiamo corsi di musica, danza con prezzi popolari ed accessibili, organizziamo iniziative culturali per animare il nostro quartiere concerti, mostre d’arte, cineforum, cene etniche, ci proponiamo come animatori per i bambini e siamo un calderone pronto ad essere riempito con proposte e iniziative.

Il nostro motto varca ogni confine: Pensa Globale e Agisci Locale.

Per contatti e info: www.spaziobaluardo.it – email: info@spaziobaluardo.it via Michele Lessona 43/10, Quarto Oggiaro

ASD Campacavallo

E' un'associazione senza scopo di lucro che da otto anni propone iniziative legate alle arti circensi e all'equitazione. E' formata da un team di insegnanti specializzati, pedagogisti ed artisti che hanno come obiettivo di proporre un'alternativa colorata nel grigio panorama milanese. Campacavallo è attiva tutto l'anno con corsi sportivi di Circo morbido ed Equitazione affettuosa, campus estivi ed invernali per ragazzi, iniziative educative per le scuole, vacanze residenziali nella natura. Collabora stabilmente con importanti realtà educative e con il Comune di Milano con il quale progetta e realizza iniziative educative, sociali e ricreative.
Per info e prenotazioni: www.campacavallo.com - info@campacavallo.com

Coop Labriola/Maquis

MAQUIS è la macchia di verde tra i palazzi del Gallaratese, un progetto della Cooperativa Labriola nato per coinvolgere e attivare il quartiere, portando cultura e socialità. Ascoltare e capire il mondo dal piccolo delle attività quotidiane ma con uno degli occhi sempre rivolto alla complessità; siamo un gruppo di giovani e meno giovani che non si arrende, come altri, tempo fa, là sui monti.
La Cooperativa Antonio Labriola nasce da un gruppo di persone dinamiche e volenterose che si incontrano giorno dopo giorno per dare alla collettività un nuovo spirito di aggregazione e divertimento.
Le attività all'interno della cooperativa si dividono in:
  • Giochi da tavolo, prevalentemente con carte da gioco
  • Bocce
  • Giochi per bambini
  • Intrattenimento per adulti con eventi culturali
  • Feste ed organizzazione di riunioni;


Zerodiciotto

Siamo un gruppo di educatori, animatori, psicologi, counselor e formatori e ci occupiamo di sostegno, benessere e tempo libero progettando iniziative dedicate a minori e adulti.

Le nostre attività sono sia nelle scuole pubbliche che nello spazio Zerodiciotto di Via Alex Visconti, nel quartiere San Leonardo:
- Psicoterapia
- Sportello di counseling e counseling di gruppo
- Orientamento scolastico e professional
e
- Sostegno scolastico individuale
- Doposcuola
- Campus
- Workshop
- Book crossing
- Contatti
sostenere le persone e le famiglie, ampiamente intese, attraverso attività che favoriscano il benessere e la conciliazione lavoro/genitorialità.
 via Alex Visconti 22, Gallaratese

ARCI Quarto Posto

Un luogo dove la proposta spazia dal semplice bar al teatro, dai concerti live al cinema, proiettandosi fuori dalle quattro mura dell’Arci Itaca espandendosi per tutta piazza Capuana. Spazio per i bambini che ancora giocano per le strade di periferia e che cercano proposte semplici di socialità, utili per arginare le logiche da gang e le tendenze distruttive. Spazio dove sperimentare in prima persona la possibilità di “creare cultura”, dove riscoprire le relazioni sociali più semplici e la possibilità di essere cittadini attivi.

piazza Luigi Capuana, Quarto Oggiaro


Coop. Eta Beta

Eta Beta si propone, in via prioritaria ma non esclusiva, di offrire servizi in campo sociale, assistenziale, educativo e formativo, volti a facilitare l’inserimento nella vita attiva di persone con handicap fisico, psichico o sensoriale, malati psichiatrici, minori e anziani, giovani in condizioni di disagio sociale e quanti altri possono essere riconosciuti dalla società come persone in stato di emarginazione.


Via Leon Battista Alberti (zona Sempione) – Sito: http://www.coop-etabeta.it/milano/storia